Google+

Al via la nuova stagione teatrale dell’Associazione Culturale O.P.S. Officina Per la Scena

Lascia un commento

settembre 21, 2012 di mariacuonocommunication

L’Associazione Culturale O.P.S. Officina Per la Scena nasce nel 2002 dall’unione d’alcuni giovani attori torinesi. La compagnia è sostenuta dal Sistema Teatro Torino e Provincia, in collaborazione con Fondazione del Teatro Stabile di Torino. Gli spettacoli prodotti dall’O.P.S. sono presenti nel catalogo di distribuzione della Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte e della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte. La Compagnia effettua repliche dei propri spettacoli in Italia ed in Europa ed ha partecipato al BITEI International Theatre Festival a Chisinau, Moldavia nel 2003.

IN PREPARAZIONE:

“ARTURO UI” (titolo provvisorio)

L’OPS, Officina Per la Scena, decide dopo 10 anni, di farsi dirigere da un regista esterno alla compagnia, Michael Margotta, per concludere la sua trilogia sul potere. Da questa unione nasce una rivisitazione moderna e originale del testo di Brecht “La resistibile ascesa di Arturo Ui”. Arturo Ui diventa una storia al femminile, dove le mogli dei dittatori sono le protagoniste della vicenda, sono burattinaie e marionette, sono immagine di sobrietà e di sfarzo, sono caritatevoli e crudeli, sono l’immagine della nuova dittatura.

SPETTACOLI DISPONIBILI:

In occasione delle celebrazioni in programma nel 2013 per il centenario dalla nascita di Albert CAMUS:

“IO REGNO- The Show” Progetto realizzato con il contributo della Città di Torino, della Provincia di Torino, con il sostegno di Sistema Teatro Torino e Provincia, e in collaborazione con Fondazione del Teatro Stabile di Torino

Io Regno – The Show” vuole essere uno spettacolo sul tema della Omologazione, prendendo spunto da “Lo stato d’assedio” di Albert Camus. Con il termine Omologazione intendiamo quel processo sociale di sotterraneo “livellamento” del quotidiano vivere, che detta all’individuo bisogni, le sue necessità ed aspettative, fino al raggiungimento di un comune “pensiero critico”. La Peste è arrivata in città. Viaggia la Peste, di città in città, con il suo carrozzone portandosi dietro le sue cose buone, regala al pubblico uno spettacolo di varietà divertente e spumeggiante, con giochi, coreografie, numeri da baraccone, macchiette e passatempi. Porta in giro la sua valigia carica di sogni, di magie, di slogan per coinvolgere, per rendere complice, per non far pensare.

TRAILER:

“SONATA MASCARATA” Progetto realizzato con il contributo della Città di Torino, della Provincia di Torino, con il sostegno di Sistema Teatro Torino e Provincia, e in collaborazione con Fondazione del Teatro Stabile di Torino

Sonàta Mascaràta è un classico canovaccio di commedia dell’arte dove l’amore contrastato dei due amorosi è accompagnato, ingarbugliato e poi risolto dai frizzi e i lazzi delle maschere grottesche. Una storia che si sviluppa affrontando i temi dell’improvvisa come l’amore, la follia, la fame, conditi dall’irresistibile comicità assurda e scanzonata dei suoi caratteri, narrato in musica, canto e danza. È una performance dove la forza travolgente dei ritmi veloci ed incalzanti come la tarantella, la pizzica salentina, la tammurriata napoletana, accompagnano la follia che contraddistingue le maschere grottesche della commedia dell’arte.

TRAILER:

“BEAT- Beatles Esistenze A Tempo” A cinquant’anni esatti dall’uscita di «Love me do», i Beatles rimangono per la rivista Rolling Stone, il gruppo musicale più importante e influente del XX secolo. Secondo stime del Guinness dei primati, è il complesso musicale di maggior successo di sempre con oltre 1 miliardo di dischi venduti. Gli anni Sessanta hanno rappresentato certamente il decennio caratterizzato dal più importante rinnovamento generazionale che il secolo scorso abbia mai visto.
Gli eventi socio-politici e culturali di quegli anni avrebbero infatti inevitabilmente influenzato e modificato profondamente valori, aspirazioni e stile di vita delle future generazioni. In un periodo di «crisi» economica, sociale e culturale, in anni dove l’arte e la cultura non sono più considerati dei valori, la chiave con cui pensiamo a quel decennio è il mutamento, il cambiamento, la ‘rottura’.
Vogliamo parlarne oggi, per analizzare il passato con la speranza di modificare il futuro, oggi.

“DISAMISTADE” Progetto realizzato con il contributo della Città di Torino, della Provincia di Torino, con il sostegno di Sistema Teatro Torino e Provincia, e in collaborazione con Fondazione del Teatro Stabile di Torino

Volevamo parlare della disinformazione o meglio della deformazione dell’informazione, Abbiamo pensato che a raccontare questa storia potesse essere un gruppo di comari: a loro il compito di raccontarne i fatti, stravolgendo, modificando mischiando e mistificando le carte in tavola. Volevamo colpire lo spettatore su qualcosa che lo riguardasse pur mantenendo una certa distanza critica. Abbiamo pensato di inserire tutto ciò durante un lamento funebre, che lentamente si trasforma in un rito orgiastico di menzogne e millanterie, dove la presenza del morto passa in secondo piano e lentamente dimenticata, fino a perdere ogni ritegno per il defunto. Drammaturgia originale.

“EDIPO O’rRE” Progetto selezionato per RIgenerazioni 2007

Cosa succede quando la tragica storia che tutti conosciamo non è perpetrata da una potenza divina, che cosa accade quando è lo stesso eroe tragico che va volutamente incontro al suo perverso destino? La pazzia di Didi-edipo, uomo incompiuto, che si fa costruire la vita dalla madre Giocasta, in un angolo perduto di mondo. Il tempo è scandito da piccole azioni quotidiane, che si trasformano, giocando all’eroe tebano, in grandi imprese, incredibili avventure, ma allo stesso tempo in una danza scellerata con quella madre che tutto farebbe per il proprio figlio, anche sacrificare se stessa. Drammaturgia originale.

“QUATTRO FASI PER UN EQUINOZIO” (creato per spazi aperti anche non teatrali)

Il fulcro dell’evento è il Parco, quindi il luogo naturale diventa il centro del nostro percorso artistico: non solo perché rappresenta lo spazio scenico in cui ci esibiamo, ma soprattutto perché rappresenta il primo elemento d’ispirazione. Partendo da questo presupposto abbiamo deciso di creare uno spettacolo in 4 parti ispirandoci ai 4 elementi naturali: Terra, Aria, Acqua e Fuoco.

RASSEGNA STAMPA http://www.officinaperlascena.it/dicunt.html

PROSSIME DATE:

Arturo Ui – Maneggio-Cavallerizza Reale, Torino
DEBUTTO ASSOLUTO 23/24/25 Novembre 2012 ore 21.00

Abbuffata – Collegno (TO)

18 Novembre 2012 ore 16.00

Pippi Calze Lunghe – Teatro Agnelli, Torino

3 Febbraio 2013 ore 16.00

Edipo O’rRe – Alfa teatro, Torino

15/16 Febbraio 2013 ore 21.00

O.P.S. Officina Per la Scena

Direzione Artistica
Michele Guaraldo
+39 011 2076081
+39 3476718310
http://www.officinaperlascena.it

info@officinaperlascena.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione.

fai click qui per leggere l'informativa

e qui per l'informativa del gestore

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua navigazione. Navigando sul nostro sito acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.Leggi quiESCI