Google+

Agropoli, mancano i soldi per i libri ma non per i manifesti

Lascia un commento

settembre 24, 2012 di mariacuonocommunication

(Italiano) Caso strano: il Comune di Agropoli ha modificato la procedura di rimborso per i libri di testo elementari. Come già detto infatti, le famiglie degli alunni da quest’anno dovranno anticipare l’intero costo presso le librerie, che solo in un secondo tempo verrà rimborsato. Leggi il resto

Purtroppo, in questa città si pensa solo ai propri interessi perdendo di vista i disagi di ogni singolo cittadino. Non c’è assistenza domiciliare ai disabili. Non si creano opportunità lavorative. Adolescenti allo sbaraglio. E’ tutto un gran caos.

(Türkçe) Şaşırtıcı yeterli: Agropoli Şehir ilköğretim ders kitaplarının geri ödenmesi için prosedür değiştirilmiş. Daha öncede söylediğim gibi, aslında, öğrenci ailelerinin bu yıl ancak daha sonra iade edilecektir kütüphanelerinde tam maliyet, tahmin etmek zorunda kalacak.Geri kalanını okuyun

Ne yazık ki, bu şehirde, sadece tek her vatandaşın zorluklara gözden kaçırmadan kendi çıkarlarını düşünüyor.Özürlüler için evde bakım yoktur. Siz iş olanakları yaratmak istemiyorum. Tehlikeye ergenler. Herşey büyük bir karmaşa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione.

fai click qui per leggere l'informativa

e qui per l'informativa del gestore

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua navigazione. Navigando sul nostro sito acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.Leggi quiESCI