Google+

L’Amante di Harold Pinter in scena al Teatro Il Primo di Napoli

Lascia un commento

novembre 5, 2012 di mariacuonocommunication

L.A.A.V. Officina Teatrale diretta da Licia Amarante e Antonella Valitutti presenta, da giovedì 8 a domenica 11 Novembre, al Teatro il Primo di Napoli, l’Amante di H. Pinter, con Antonella Valitutti e Antonio Speranza. Regia di Licia Amarante.

L’AMANTE di Harold Pinter, – dichiara l’attrice Antonella Valitutti lo scorso Agosto 2012, alla Notte dei Barbuti, è stata per me una sfida, una nuova emozione. Questa volta ancora più intensa perché coinvolta nella rassegna sia in veste di attrice che di produttrice.

Lo spettacolo, prodotto dall’Officina Teatrale L.A.A.V. era già stato rappresentato a Sant’Apollonia in occasione del Primavera Festival Salerno del 2011 all’interno dello studio su Harold Pinter dal titolo “4 Tempi”. Ricordo il calore del pubblico e la nostra emozione per aver proposto un autore particolare come Pinter. Anche il ricordo della scorsa edizione della Notte dei Barbuti è ancora fortemente impresso nella mia mente: quella replica è stata davvero speciale”.

“Sarah,il personaggio che interpreto, è una donna che non riesce a conformarsi agli

Antonella Valitutti e Antonio Speranza in una foto di scena di Luigi Ruoppolo

standards della moglie borghese. Vuole “giocare”. E lo fa con ironia e leggerezza. Il resto preferirei lo scopriste voi vedendo lo spettacolo”.

“Mi accomuna – continua Antonella Valituttial mio personaggio l’ironia. Una dote che ho scoperto di possedere recentemente. Nell’ultimo anno ho avuto la possibilità di studiare Sarah e Mira (Il Pendolo di A. Nicolaj n.d.r.) Queste due personaggi femminili mi hanno spinto ad osservare le altre donne con un occhio più distaccato, meno “personale”. Ho cominciato a sorridere delle nostre debolezze”.

Indossare nuovamente i panni di Sarah rappresenta per me una gioia. Il debutto dell’8 novembre al Teatro Il Primo di Napoli con L’Amante è un’occasione di crescita per me.
“La fase delle prove, l’allestimento, la sinergia con Antonio Speranza, le lunghe chiacchierate con Licia per raggiungere l’equilibrio “inglese” che lei ha tanto ricercato. Insomma porterò con me molti ricordi di questa splendida avventura”.

“Il mio consiglio – conclude Antonella Valituttiè di andare a teatro, di portare i giovani a teatro, di essere esigenti e di “criticare” con obiettività. Il teatro ha tanto bisogno di persone curiose ed attente.

Ho tanti progetti nel futuro, ma tra questi il più importante è continuare ad occuparmi di OUT of BOUNDS –drammaturgie fuori confine – la rassegna di drammaturgia contemporanea che da ottobre ad aprile si svolge nella mia città, Salerno presso lo Studio Apollonia. Sono orgogliosa di questo progetto! Studio Apollonia è uno spazio non-convenzionale, un’ex chiesa. Un lab in evoluzione, punto di riferimento per chi ci segue da anni. Ad aprile 2013 la rassegna si chiuderà con il nuovo progetto di L.A.A.V. Officina Teatrale: La menzogna di Suzanne A. da Marguerite Duras, regia di Licia Amarante”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

RSS News da Allinfo.it

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione.

fai click qui per leggere l'informativa

e qui per l'informativa del gestore

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua navigazione. Navigando sul nostro sito acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.Leggi quiESCI