Google+

IL POSTO DELLE PATATE ALLO STUDIO APOLLONIA

Lascia un commento

febbraio 16, 2013 di mariacuonocommunication

IL POSTO DELLE PATATE LOCANDINAOUT OF BOUNDS

Drammaturgie fuori confine

Nuova Stagione Teatrale Studio Apollonia 2012-2013

presenta

La compagnia Macroritmi

IL POSTO DELLE PATATE

di Georges Pèrec

regia Rosi Giordano

assistente regia Germana Flamini

musiche Angela C. Muscogiuri

ATTORI:
Maria Teresa Di Clemente (Donna)
Maria Enrica Prignani (Ragazza)
Monica Maroncelli (Ragazza Altra)
Marco Giustini (Uomo)
Adriano Rosati (Uomo Altro)

Sabato 23 Febbraio ore 21,00

Domenica 24 Febbraio ore 18,00

 

 STUDIO APOLLONIA

(via San Benedetto)

-Salerno-

 

Georges Pèrec è una delle personalità letterarie tra le più singolari con un’ esperienza di sperimentazione nei diversi generi letterari, dal romanzo lipogrammatico (La disperation) a quello definito da Calvino iperromanzo (La vie , mode d’emploi) passando per il romanzo autobiografico. E ancora, costruzioni di lunghi palindromi e strabilianti omofonie e neanche il teatro, il cinema e la poesia rimangono fuori dall’eclettica attività, in poche parole Perec alchimista della parola, artificiere del linguaggio.

Due i testi teatrali “L’aumento e Il posto delle patate” in cui l’autore focalizza l’attenzione su un linguaggio in continuo divenire. Nella scrittura scenica lo spazio non è caratterizzato in maniera oppressiva così come lo propone l’autore e l’attenzione viene posta, in articolare, sulla “spasmodica ricerca d’identità” dei personaggi. Quello dell’identità è un concetto quanto mai primario nelle società d’oggi : le identità, infatti, tendono a mutare, e gli individui le reinventano, indipendentemente dalle radici, molto più di quanto accadesse un tempo. Quindi la ricerca d’identità costituisce anche uno shock, perché significa perdere gli abituali riferimenti e cercare di costruirne di nuovi e nella messa in scena caratterizzata da intrecci, sovrapposizioni e contaminazioni di storie, inventate o reinventate dai personaggi, scaturisce proprio uno “shockante”, sofferto, parossistico, frenetico bisogno di “identificarsi” . I cinque personaggi in scena sono caratterizzati esclusivamente dal sesso e dall’età, collocati in uno luogo immateriale e senza tempo : è come se vivessero nello spazio. In questo luogo non luogo i personaggi, affannosamente, cercano di tirarsi fuori da uno stato di assenza di identità. Tutti collaborano nel creare storie, ricordi, percorsi di vita che facciano riemergere lo status di ognuno di loro, ma il lavoro risulta vano nonostante l’estrema diligenza nella ricerca. Si rapportano in una dimensione sospesa dove l’eccesso diventa battuta e le relazioni, a volte contrastanti ma di tipo parentale, sono caratterizzate da comici paradossi espressivi. Nello stesso tempo, a momenti, diventa drammatico il desiderio dei personaggi di rientrare nel mondo anelato, per evitare di scomparire.

Dato che anche gli oggetti definiscono l’identità cosa rappresenta la patata con la sua onnipresenza ? I personaggi se la scambiano, la ripongono, la lavorano, la puliscono, la mangiano, permette loro di reggere l’identità del momento, diviene conforto, messaggio di protesta, passaggio del testimone. Ipotesi e valutazioni vengono sospese, dato che ogni storia è ibrida e priva di conclusione, ma sono fondamentali per i personaggi per la contrattazione delle proprie caratteristiche nello sviluppo delle vicende. La disposizione nello spazio degli attori subisce costanti cambiamenti, le diverse postazioni configurano relazioni, umori, atmosfere e la loro gestione ha anche significati gerarchici, ruoli e luoghi in continuo cambiamento, con la possibilità, remota ma possibile, che ci si possa imbattere in un’ ultima, catartica storia.

Informazioni

L’attività dell’Associazione Macroritmi è improntata alla messa in evidenza, al coinvolgimento ed esperienza (intesa come attività) delle personalità artistiche dello spettacolo, sia consolidate che emergenti. Forte e basilare l’interesse della Compagnia allo scambio con artisti e strutture del settore sul territorio italiano tutto, nonché internazionale.

Un particolare coinvolgimento del Gruppo verso l’esperienza artistica figurativa-plastico-spaziale e musicale contemporanea, che prevede commistioni e contaminazioni di diverso genere e dalle variegate modalità interdisciplinari, negli ambiti “di spettacolo” , intrapresi e caratterizzanti le professionalità dei singoli componenti dell’ Associazione, già da molteplici anni. Da parte della Compagnia la volontà di continuare e perseguire un’ attività, già definita dalla critica “classico sperimentale”. Pur facendo tesoro dell’esperienza artistico-teatrale di tradizione e qualità, guarda e utilizza attivamente esperienze di ricerca, in sintonia con l’innovazione tecnologica, attraverso la creazione, la sperimentazione e la realizzazione di progetti di spettacolarizzazione, di studi multidisciplinari, di laboratori di orientamento e formazione, di rassegne a tema e festival.
Gruppo fondato dall’intesa artistica tra Angela C. Muscogiuri , Rosi Giordano, Valeria Orani e Paola Aspri. Si sono inseriti all’interno del percorso creativo anche giovani teatranti quali Luca Rinaldi, Annabella Calabrese, Monica Maroncelli, Maria Enrica Prignani, Martina Rojas Chaigneau. Formazione e attività dei fondatori differenziata rispetto ai diversi ambiti di spettacolo, nell’intenzione di intraprendere esperienze multidisciplinari derivate dalla dialettica e dal confronto.

Per le prenotazioni: 377 996 9033

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

RSS News da Allinfo.it

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione.

fai click qui per leggere l'informativa

e qui per l'informativa del gestore

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua navigazione. Navigando sul nostro sito acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.Leggi quiESCI