Google+

L’abbraccio di una figlia

Lascia un commento

giugno 17, 2019 di mariacuonocommunication

L’anziana donna di 82 anni

 

M. viveva con sua madre assistendola quotidianamente senza l’aiuto di un familiare, senza alcun supporto. Era tutto sulle sue spalle. M. provvedeva alla pulizia della casa, alla cucina, a tutto ciò che occorreva per la sua mamma affetta da varie patologie.

L’anziana donna si è spenta la mattina presto del 2 giugno 2019 e ha lasciato una figlia disoccupata e un’altra che vive in una comunità terapeutica poco distante dalla cittadina di residenza e ignara dell’accaduto.

M. è alla ricerca disperata di un posto di lavoro e spera che sua madre da lassù possa aiutarla. Soffre terribilmente, avrebbe voluto fare ancora tante cose per Lei, ma il destino avverso si è accanito contro di lei lasciandola sola, smarrita e disperata all’età di 49 anni, ormai tardi per un posto di lavoro e la gioia di avere un figlio.

Tutte strade sbagliate una dietro l’altra e mai M. è riuscita a trovare la persona giusta. Si era anche innamorata nel lontano 2001 di un artista che purtroppo non la contraccambiava. Da quel giorno M. non ha più amato nessuno.

Ha avuto molte delusioni nel campo delle amicizie e nell’amore. L’unica vera amica è stata sua madre. Immaginate il dolore, la rabbia che si prova nel perdere un proprio caro. Immaginate l’affanno che si ha per la ricerca di un posto di lavoro. E’ vero i giovani, oggi, sono senza lavoro, ma anche gli ultra cinquantenni e magari padri o madri hanno perso il lavoro e non sono riusciti più a trovarlo. Si ora c’è anche il reddito di cittadinanza e che ben venga a chi ne ha bisogno. Ma credete che M. non ha ne abbia bisogno?

M. dedica una poesia a sua madre e tutto lo staff di Maria Cuono Communication ha il piacere di condividere con tutti voi.

A mia madre

Sempre l’ho resa felice
Sempre l’ho amata
sempre l’ho rispettata
sempre l’ho accudita.

Tutto ho fatto per lei
e lo rifarei anche da lassù.

Sempre mi diceva: “Maria se non ci fossi tu”
Sempre mi diceva: “Maria siamo solo noi due”
Sempre mi diceva: “Tu fai troppo per me”
Sempre mi diceva: “Maria non stancarti
Sempre mi diceva: “Maria usciamo”.

Tutto ho fatto per lei
e lo rifarei anche da lassù.

Ma un bel giorno,
la mattina del 2 giugno 2019
mentre tutti si preparano
per la Festa della Repubblica
mia madre chiude per sempre
i suoi bellissimi occhi
pieni di amore verso
chi non l’ha mai abbandonata.
Sua figlia.

Tutto ho fatto per lei
e lo rifarei anche da lassù

(16/06/2019)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione.

fai click qui per leggere l'informativa

e qui per l'informativa del gestore

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua navigazione. Navigando sul nostro sito acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.Leggi quiESCI