Google+

Economia delle piccole cose: Il paradosso della cultura: in profondo rosso, ma boom del gratuito #iorestoacasa. DI ANNA MIGLIORATI IN ONDA SU RADIO 24 SABATO ALLE 7.15 E SU WWW.RADIO24.IT

Lascia un commento

aprile 24, 2020 di mariacuonocommunication

radio24

Una lunga quarantena in cui abbiamo “consumato” cultura. Al di là di ogni previsione, al di là di ogni esperienza live. I numeri dei siti di musei, aree archeologiche, teatri sono da boom.  Il Teatro Regio di Torino mandando on line le prove delle opere messe in scena ha riempito l’equivalente di 60 sale in poco più di un mese. Un’operazione impossibile dal “vivo”.

Un paradosso visto che nel mondo reale soltanto a Milano e soltanto i Musei Civici hanno perso circa 400 mila euro a settimana di introiti. Ma parliamo di decine di musei, siti archeologici, teatri che già non viaggiavano in ottime acque. Le stime sono di perdite per 5 miliardi solo per il mese di febbraio, incassi azzerati a marzo e aprile. I teatri ricorrono alla cassa integrazione, le casse dei musei sono vuote e sarà difficile ripartire.

Solo noia o abbiamo davvero voglia di “consumare” cultura? Avremmo pagato per averla online? C’è chi azzarda l’idea di un “Netflix” culturale per aprire un nuovo canale che dia fiato alle casse di un settore che si risveglia in profondo rosso. Lo useremmo davvero? Di certo anche la cultura, e il nostro modo di “consumarla”, dovranno fare i conti con una realtà nuova.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione.

fai click qui per leggere l'informativa

e qui per l'informativa del gestore

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua navigazione. Navigando sul nostro sito acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.Leggi quiESCI