Google+

Intervista a Carmen Giardina

Lascia un commento

gennaio 18, 2013 di mariacuonocommunication

Carmen Giardina (Attrice -  Regista - Sceneggiatrice)

Carmen Giardina (Attrice – Regista – Sceneggiatrice)

Carmen Giardina attrice, sceneggiatrice e regista diplomata presso la Scuola del Teatro Stabile di Genova.

Si divide tra il teatro e il cinema, lavorando come attrice con Marco Risi, Cristina Comencini, Peter Greenaway, Alessandro Di Robilant, Manetti Bros, Umberto Marino, Egisto Marcucci, Giancarlo Sepe ed altri, oltre alla TV dove è protagonista della serie RAI Amiche.

E’ co-sceneggiatrice del film opera prima di Marco Carniti Sleeping Around, di cui è anche interprete insieme ad Anna Galiena e Marco Foschi.

Il debutto nella regia cinematografica arriva con la vittoria del Premio Cinecittà Digital per la migliore sceneggiatura con lo script del corto Turno di notte, poi prodotto da Cinecittà Holding nel 2003 sotto la direzione di Felice Laudadio, presentato fuori concorso a Venezia e selezionato dal Festival di Montreal.
Seguirà poi il corto La grande menzogna, commedia che fa rivivere l’incontro tra Anna Magnani e Bette Davis negli anni ’50, vincitore di  numerosi riconoscimenti.

Alterna all’attività in campo cinematografico quella teatrale, con le regie di apprezzati spettacoli con una forte componente musicale, God save the punk!, in cui tre attori, la musica e l’uso di innovative videoscenografie riversano sul palco l’autodistruttività e il nichilismo della generazione del NO FUTURE, e MILONGA MERINI poesia, tango e follia in cui il mondo del tango sposa quello della grande poetessa dei navigli attraverso la musica dal vivo, la recitazione e la danza.

Carmen Giardina ci racconta, per la prima volta, com’è nata l’Associazione Artisti 7607. Soddisfatta del risultato ottenuto dopo duri anni di battaglia, non trascura di anticiparci quelli che saranno i suoi prossimi appuntamenti in teatro, sul grande e piccolo schermo.

Carmen Giardina è attrice, regista e sceneggiatrice. Che cosa l’ha spinta insieme ad un gruppo di attori a farsi promotrice dell’Associazione Artisti 7607?

Io ed altri artisti (Cinzia Mascoli, la presidente, Elio Germano, Neri Marcorè, Claudio Santamaria, e altri) volevamo fare chiarezza sulla fine di un ente chiamato Imaie che nonostante avesse nelle sue casse più di 130 milioni di euro improvvisamente nel 2009 viene estinto perché non ha abbastanza soldi per pagare i creditori! Da quel momento ci è stato negato di conoscere qualunque dettaglio circa i conti della liquidazione. L’Ente distribuiva agli artisti i diritti dei passaggi tv e radiofonici, non grandi cifre, mai importanti per una categoria di precari a vita come attori e musicisti, in più con quei soldi finanziava un discreto numero di produzioni teatrali e cinematografiche indipendenti, aumentando così le possibilità di lavoro.  Da tre anni gli unici soldi ad arrivare col contagocce sono i primi spiccioli di una liquidazione per niente trasparente. E i 130 milioni?

Da anni portate avanti una battaglia che vi ha visto negati i vostri diritti. Il 22 dicembre è stato approvato il decreto attuativo – firmato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Paolo Peluffo per il premier Mario Monti – che pone fine al monopolio dell’Imaie. E’ una bella notizia per voi?

E’ una bella notizia e una nostra grande vittoria, dato che è la nostra Associazione ad aver portato avanti questa richiesta, poi sostenuta con convinzione dall’On Emma Bonino e alcuni parlamentari che hanno approfondito la questione con grande serietà. La questione del monopolio ha portato, come spesso accade in Italia, ad una mancanza di trasparenza nella gestione e ad una trascuratezza che sconfinava nell’incapacità nello svolgere le mansioni dell’ente. Ora altre società di collecting possono nascere e noi ci stiamo attrezzando per varare la prima collecting diretta dagli artisti stessi, sul modello di quello che è stato fatto in Spagna.

Carmen Giardina si ritiene soddisfatta per tutto ciò che è stato realizzato?

Sì, molto. Non solo per il risultato concreto ottenuto, che non è poco, ma perché sembra sconfitto il pregiudizio che vuole gli artisti egocentrici ed incapaci di solidarizzare tra di loro per un obiettivo comune. Noi invece in breve tempo abbiamo raccolto l’adesione di oltre 1200 artisti ed anche il sostegno concreto di colleghi noti che con i loro volti sostengono una battaglia che andrà  a vantaggio soprattutto delle fasce più deboli. Mi sembrano bei risultati, no?

Il 6 gennaio, Carmen Giardina e tutti i soci dell’Associazione si sono riuniti per festeggiare. Gli Artisti 7607 come vedono l’inizio del nuovo anno dal punto di vista professionale?

Abbiamo fatto una grande festa al Caffè Latino di Roma a cui hanno partecipato grandi musicisti come Sergio Cammariere e molti altri, è stata una bellissima serata, ma sappiamo tutti che ci aspetta un anno di lavoro serrato per far partire la nuova collecting, quindi ci stiamo rimboccando le maniche insieme al team di esperti ed avvocati che ci hanno seguito fino a qui. Intorno a noi ormai vediamo offerte di lavoro a condizioni economiche che fanno concorrenza ai call center, o addirittura a titolo gratuito. La delocalizzazione delle produzioni audiovisive all’estero e la crisi generale non aiutano di sicuro ad essere ottimisti, proprio per questo sarebbe importante ridare ossigeno al settore attraverso i soldi che gestiva l’Imaie, e che tra l’altro non vengono dalle tasse degli italiani, ma dai proventi delle tv, insomma soldi  al 100 x 100 nostri.

A chi rivolgersi per chi volesse aderire all’Associazione e offrire un contributo?

Iscriversi è gratuito e si può aderire on line sul sito: http://www.artisti7607.com

Chi volesse anche versare un contributo e sostenere la nascita della nostra nuova collecting può farlo con un versamento a:

Banca Etica
Intestazione bonifico: Associazione Artisti 7607
Causale: “quota a sostegno”
Codice Iban:IT36U 05018 03200 000000 760700

Che messaggio darebbe agli “uomini di potere”?

Il disastro che ci circonda fa sembrare inutile mandare messaggi a chi non vuol sentire. In casi come questo nostro, e so che ce ne sono altri, si potrebbero far funzionare le cose con poco, senza spendere denaro pubblico, solo permettendo a chi vuole operare di poterlo fare: abolire alcuni monopoli e ridurre o azzerare la burocrazia in molti settori metterebbe in condizione chi ancora vuole tentare di fare impresa in Italia di poterlo fare, ma la burocrazia serve ad alimentare la catena della corruzione, e quindi non vedo speranze, a meno di un ricambio di coloro che amministrano la cosa pubblica. Speriamo che le prossime elezioni lo favoriscano, e che questa volta gli italiani si affidino a persone capaci ed oneste. Ancora qualcuna ne è rimasta…

Parliamo di lei…Teatro, cinema, televisione: cosa bolle in pentola?

Ho appena finito un cortometraggio per me molto importante, FRATELLI MINORI, ambientato il giorno in cui morirono Aldo Moro e Peppino Impastato, con Alessio Vassallo (il Mimì Augello del giovane Montalbano televisivo) e Paolo Sassanelli. Come regista spero che abbia una vita lunga e felice, io ne sono molto soddisfatta. Ancora non so di preciso quando debutterà, sto aspettando la risposta di un festival. Alla fine di gennaio torna in scena “MILONGA MERINI poesia, tango e follia”, uno spettacolo da me diretto e adattato da testi di Alda Merini con musica dal vivo e danza. E’ una cosa molto particolare, una giovane Alda Merini (Barbara Saba) si racconta al pubblico attraverso il linguaggio del tango, un accostamento imprevedibile ed emozionante. Chi si trova a Roma è invitato, il 30 al Teatro Golden. In televisione invece quest’anno mi vedrete come attrice in TRILUSSA, con Michele Placido, in cui sarò la moglie del gerarca fascista suo “nemico”, e protagonista di una puntata del nuovissimo COMMISSARIO REX.  Ma il primo amore resta sempre il teatro…


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

RSS News da Allinfo.it

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Il blog che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione.

fai click qui per leggere l'informativa

e qui per l'informativa del gestore

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua navigazione. Navigando sul nostro sito acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.Leggi quiESCI